benvenuti

Questo blog è di Danila Oppio, colei che l'ha creato, e se ne è sempre presa cura, in qualità di webmaster.

sabato 23 febbraio 2013

UN GRIDO



Una madre
dal cui cuore
si strappi
l'amato
germe
grida
grida.
E lei
allora
non è più di carne
ma di niente.
E' un grido

1959
Gavino Puggioni
Da L'arcobaleno in giardino

2 commenti:

  1. Nel suo grido
    ancora l'antic voce,
    suono dolce dove la memoria ricorda
    o lacere parole che tentano significati.
    Un grido come incanti di rondini
    o suoni di pastori nel consueto Natale.
    E' ancora buia la notte
    ora che dalla bocca muta
    la madre ricerca il figlio nell'oblio....
    "poesieinsmalto"

    RispondiElimina
  2. Bella poesia, Annamaria! Grazie

    RispondiElimina